Donato Zoppo

Giovani, musicanti e disoccupati: a colloquio con l'Alligatore

Image: 
2020 anno difficile, complesso, doloroso. La pandemia ha cambiato il mondo, la musica e più generale la cultura e le arti ne risentono ancora, in modo particolare in Italia. Diego Alligatore, prolifico blogger nonché collaboratore di Smemoranda, si è addentrato nei meandri del sottobosco italiano alla ricerca di risposte e ha pubblicato con Arcana Giovani, musicanti e disoccupati. L'underground italico nel 2020. Ne parliamo con lui.
 

Musica in lockdown: Riccardo De Stefano tra musica e pandemia

Image: 
Direttore editoriale di ExitWell, collaboratore di iCompany e del Mei, giornalista giovane ma attivo e prolifico, Riccardo De Stefano è molto attento alle dinamiche del mondo indipendente, al quale ha dedicato il suo primo libro Era Indie nel 2019. La pandemia ha piegato il panorama musicale italiano, così l’autore ha intrapreso un’indagine divenuta libro: Musica in lockdown. Come si è fermata e come farla ripartire, nuovamente con Arcana.
 

Un "immaginifico visionario circolare": il ritorno di Ludmann

Image: 
Musicista di lungo corso, colonna portante dei Blow Up negli anni ’70, Ludmann – al secolo Gino Manno – è anche un brillante pittore e scrittore. Una personalità poliedrica che nel giro di breve tempo è tornato col nuovo disco Sette d’amore (in compagnia di un nome noto ai lettori di Jam come Marco Ancona) e con il romanzo L’allineamento. Lo raggiungiamo nella sua Lecce, tra tele, pennelli, strumenti e carta.
 

Su Claudio Jonta. Cantautore

Image: 
Ognuno ha il suo modo di leggere un libro. C’è chi lo centellina e chi lo sbrana. Chi lo analizza chirurgicamente pagina dopo pagina e chi lo affronta in modo disordinato, alla rovescia, saltando di capitolo in capitolo senza ordine. Quest’ultimo non è forse il modo migliore, ma è così che ho divorato Su Claudio Jonta. Cantautore.

Abbiamo scelto di essere scelti: il ritorno dei Flares On Film

Image: 
Elettricità come energia che tiene insieme le cose. Amore e guerra, clubbing e surrealismo, dark-rock lynchiano, speculativo e visionario. Un universo, più che un disco: About War, Love and Electricity, il terzo disco dei pugliesi Flares On Film, connette varie anime e trova in Lift Records – no streaming gratuito, solo da acquistare, presto anche in vinile – la casa ideale per amare, combattere e elettrizzare. Ne parliamo con il trio.
 

Nicola Di Già e Lino Vairetti: E mi viene da pensare

Image: 
1979. La grande stagione del prog italiano stava per chiudersi, prima con la scomparsa di Demetrio Stratos, poi con l’inesorabile riflusso. Eppure c’erano brani importanti, che sfidavano l’onda lunga del disimpegno e che ancora oggi ascoltiamo con emozione. Uno di questi, uscito proprio quell’anno in Canto di primavera, è E mi viene da pensare. Un classico del Banco del Mutuo Soccorso.

La mia storia suona il rock

Image: 
Luca Pollini è uno dei saggisti italiani più prolifici. A volte è difficile stargli dietro, ma ciò che sorprende maggiormente è la trasversalità del suo sguardo. Negli ultimi due anni è passato da Gianni Sassi a Mario Lavezzi, da Re Nudo a Woodstock, senza menzionare testi di argomento extra musicale. Il suo ultimo libro, pubblicato da Tempesta Editore e aperto dalla prefazione di Carlo Massarini, è un atto d’amore verso il rock. Inevitabile stanarlo per i lettori di Jam.
 
Nella tua bio affermi: Credo nel rock.

Pagine

Subscribe to Donato Zoppo