Paul McCartney risuona dal vivo alcuni classici dei Beatles dopo oltre 50 anni

L'artista ha inaugurato in California il "One On One Tour" suonando per la prima volta da solista "A Hard Day's Night" e "Love Me Do"
di Emanuele Corbo
15 Aprile 2016
(Foto di Marvin Joseph)
 
Paul McCartney ha inaugurato lo scorso 13 aprile al Save Mart Center di Fresno, California, il suo One On One Tour lasciando di stucco i fan sin dalle prime note. L'apertura dello show, infatti, è stata affidata a A Hard Day's Night, classico dei Beatles che Sir Paul ha eseguito per la prima volta come solista. Non contento, McCartney ha aggiunto un altro carico da 90 come Love Me Do, suonato nela sua interezza dopo anni in cui veniva proposto in medley con PS I Love You.
 
Era da oltre 50 anni che l'ex Beatle non deliziava il pubblico con i brani in questione: 51, nello specifico, per A Hard Day's Night (suonato per l'ultima volta dai Fab Four il 31 agosto 1965 al Cow Palace di Daly City in California) e addirittura 53 per Love Me Do, la cui ultima performance firmata The Beatles risale all'ottobre del 1963 al Playhouse Theater di Londra.
 
In una nutrita scaletta di 38 brani hanno trovato posto anche In Spite of All the Danger dei The Quarrymen - la band di McCartney Lennon in epoca pre-beatlesiana - The Fool On The Hill e You Won't See Me (che non venivano suonate rispettivamente dal 2003 e dal 2004) e persino FourFiveSeconds, la hit del 2015 che Paul ha realizzato in collaborazione con Kanye West Rihanna.
 
A fine maggio Paul McCartney arriverà in Europa per una serie di date che toccheranno - tra le altre - Germania, Francia, Spagna, Repubblica Ceca, Norvegia e Danimarca. Al momento non sono previste date italiane.