"Dance Me To The End Of Love" di Leonard Cohen per il Giorno della Memoria

La storia di un quartetto d'archi costretto a suonare nei campi di concentramento, mentre cresceva tristemente il numero delle vittime del genocidio: da questa vicenda nasce "Dance Me To The End Of Love" di Leonard Cohen
Mercoledì, 27 Gennaio, 2021
 
Oggi, 27 gennaio, è il Giorno della Memoria, una ricorrenza istituita nel 2005 dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite per commemorare le vittime dell’Olocausto. La scelta è ricaduta su questa data perché il 27 gennaio 1945 le truppe dell’Armata Rossa liberarono i superstiti sopravvissuti all’interno del campo di concentramento di Auschwitz.
 
Come sempre tanta musica è stata ispirata da vicende come quella dell’Olocausto: è il caso ad esempio di Dance Me To The End Of Love, brano del 1984 di Leonard Cohen che apre il suo album Various Positions. Dance Me To The End Of Love trae ispirazione dalla storia di un quartetto d’archi costretto a suonare nei campi di concentramento, mentre cresceva tristemente il numero delle vittime del genocidio.
 
“Suonavano musica classica mentre i loro compagni di prigionia venivano uccisi e bruciati - raccontava Leonard Cohen. - Così quella musica, 'Fammi danzare verso la tua bellezza con un violino in fiamme', sta ad indicare la bellezza della conclusione dalla vita, la fine dell’esistenza e dell’elemento passionale in quella conclusione. Ma è lo stesso linguaggio che usiamo per arrenderci al nostro amore, così non è importante che tutti conoscano la genesi della canzone, perché se il linguaggio viene da quella fonte passionale sarà in grado di abbracciare ogni attività passionale".
 

 

 

The Clip of the Week

Kiefer Sutherland è tornato con il nuovo album "Bloor Street"
Nuovo lavoro per l'attore e cantautore canadese
Paradise By The Dashboard Light - Ricordando il rock epico di Meat Loaf
Ci ha lasciato Meat Loaf e noi vogliamo ricordarlo con "Paradise By The Dashboard Light" dal suo album di maggior successo, "Bat Out of Hell"
Cat Power e la sua cover di "I'll Be Seeing You" di Billie Holiday
(Foto anteprima di Mario Sorrenti) Cat Power rende omaggio a Billie Holiday con la sua versione di "I'll Be Seeing You" contenuta nel suo nuovo album "Covers"
Elvis Costello & The Imposters - Il nuovo album è "The Boy Named If"
Elvis Costello è tornato con gli Imposters. Il nuovo album si intitola "The Boy Named If"
The Lumineers - È uscito il nuovo album "Brightside"
Nuovo album per i Lumineers che a febbraio saranno peraltro a Milano per due concerti
Be My Baby - Ricordando Ronnie Spector
Ci ha lasciato Ronnie Spector, voce principale delle Ronettes, e la ricordiamo con "Be My Baby", uno dei più importanti esempi di pop e del Wall of Sound del produttore (nonché suo ex marito
Jerry Cantrell - Brighten (Live)
Spettacolo al Los Angeles Grammy Musem per Jerry Cantrell: il chitarrista degli Alice in Chains ha celebrato così l'uscita di "Brighten", suo nuovo album solista a distanza di 19 anni d
PFM - 50 anni fa usciva "Storia di un minuto": il ricordo di Franz Di Cioccio sui social
Era il 3 gennaio 1972 quando usciva "Storia di un minuto", primo album della PFM - Premiata Forneria Marconi, e Franz Di Cioccio ricorda con un aneddoto sui suoi profili social come nacque q
2021 - Un anno in musica e di Jam TV - Music Room
Una selezione di quello che abbiamo ascoltato nel 2021 e anche un modo per ripercorrere in musica un anno circa di "Jam TV - Music Room, Il salotto virtuale in cui si parla di musica"
Eric Clapton - Il nuovo singolo è "Heart Of A Child"
Nuovo singolo per Eric Clapton pubblicato lo scorso 24 dicembre. Titolo del nuovo brano è "Heart Of A Child"
Buon Natale con la strana coppia David Bowie e Bing Crosby
Auguri di buon Natale da Jam TV con il duetto di David Bowie e Bing Crosby in uno speciale televisivo del 1977 (al quale Bowie inizialmente non voleva nemmeno partecipare)
George Harrison - Il video ufficiale di "My Sweet Lord"
"My Sweet Lord" di George Harrison ha adesso anche un suo video ufficiale con tanti ospiti illustri

Pagine