Recensione

Jimi Hendrix

Image: 
L’enorme patrimonio che ci ha lasciato Jimi Hendrix riserva come sempre delle grandi sorprese. È così anche per Both Sides of the Sky, un album contenente tredici tracce, alcune inedite, altre in versioni differenti rispetto a quelle già conosciute.
 

Hayseed Dixie

Image: 
Ieri sera al Serraglio, location della periferia Est di Milano, si respirava un’aria più affine a quella delle Appalachian Mountains. Sensazione esagerata? Forse. Ma è ciò che ha suscitato l’esibizione degli Hayseed Dixie, quartetto del Tennessee attivo dal 2000 che ha pubblicato diversi album, ultimo dei quali Free Your Mind... and Your Grass Will Follow, pubblicato circa un anno fa. Il loro show inizia poco dopo le 22.30, in anticipo rispetto a quanto previsto, cioè alle 23.

Pietruccio Montalbetti

Image: 
Pietruccio canta Dylan.
Stupiti? E perché mai. Premesso che quelli della generazione di Montalbetti – classe 1941, coetaneo dunque di Bob – sono cresciuti con note e parole di His Bobness, i più attenti ricorderanno che i Dik Dik si cimentarono con un pezzo dylaniano, tra l’altro portato al successo da Manfred Mann, come The Mighty Quinn, che nel 1968 divenne L’esquimese.

Life In 12 Bars: al cinema la vita a suon di blues di Eric Clapton

Image: 
Il blues come ragione di vita. E la vita in 12 battute, come quelle del blues e come quella di Eric Clapton, è una vita di successi e di gioie, ma anche di sofferenze annesse e connesse (e talvolta cercate).

Nic Cester & The Milano Elettrica

Image: 
Quando ha pubblicato questo suo primo album solista si è capito che era qualcosa di diverso rispetto al rock del suo gruppo, i Jet. Ma è altrettanto vero che il gusto italiano dei Calibro 35 in studio e in maniera ancor più tangibile quello della Milano Elettrica nei live non possono prescindere dal suo animo rock e dalla sua voce così impeccabile e graffiante.
 

Calibro 35

Image: 
Dieci anni fa erano partiti rileggendo in maniera personale le colonne sonore dei polizieschi anni ’60 – ’70. Da lì era possibile creare una colonna sonora immaginaria del film che ciascuno preferiva o che decideva di guardare in quel momento. E spesso tutto ciò bastava o si faceva in modo che bastasse per descrivere i Calibro 35, anche se già non era sufficiente.
 

Rod Stewart

Image: 
Non è detto, ma se avesse fatto il calciatore professionista, forse non lo avremmo potuto vedere su un palco a 73 anni. Però la sua passione per il calcio è sempre presente per tanti motivi, a partire dal suo pubblico che indossa sciarpe e maglie della sua squadra, il Celtic di Glasgow, e da lui che a un certo punto calcia palloni verso i fan come fa sempre durante i suoi live.
 
Rod Stewart è tornato in tour in Italia per un’unica data dopo otto anni dal suo ultimo live nel nostro Paese, quello del 21 giugno 2010 all’Arena di Verona.

Pagine

Subscribe to Recensione