Ray Manzarek

redazione
Los Angeles; l'ex batterista dei Doors John Densmore sporge denuncia nei confronti di Ray Manzarek e Robbie Krieger, gli altri due membri fondatori della leggendaria band californiana capitanata da Jim Morrison

Public

Luca Aquino, OverDOORS

Image: 
Luca Aquino
Dopo aQustico è arrivato il momento di rispolverare i primi ascolti musicali, quelli rock... quelli dei Doors. Ed è così che il trombettista Luca Aquino ha deciso di rileggere i brani di Jim Morrison e soci nel suo terzo album, OverDOORS, prodotto dalla Tǔk Music (co-prodotto con la francese Bonsaï Music e distribuito in Italia da Ducale) di Paolo Fresu.

È morto Ray Manzarek

Image: 

Soffriva segretamente Ray Manzarek. Di un cancro al dotto biliare che l'ha ucciso ieri, 20 maggio, in un ospedale di Rosenheim, Germania. È morto circondato dalla moglie Dorothy e dai fratelli Rick e Jim. Aveva 74 anni. Dal 1965 al 1971 è stato il principale partner artistico di Jim Morrison nei Doors, fondatore della formazione, autore di musiche entrate nella storia. Oltre che dalla debordante personalità del cantante, il gruppo era caratterizzato dal suono inconfondibile del Vox Continental di Manzarek (poi sostituito da un organo Gibson).

I Doors al cinema per un solo giorno

Image: 

Volete vedere un concerto dei Doors al cinema? Allora segnatevi la data: 27 febbraio. In quel giorno il dvd Live At The Bowl '68, disponibile nei negozi da qualche mese, verrà distribuito da Microcinema in 300 sale italiane (qui le informazioni). Registrato il 5 luglio del 1968 all’Hollywood Bowl di Los Angeles, il concerto è stato pubblicato nel corsi degli anni in varie versioni. La più completa è questa nuova, rimasterizzata dal fonico dell'epoca Bruce Botnick.

CHRIS-t-IAN

Chris Cornell e Ian Astbury. L'uno il memorabile messia del suono di Seattle nell'epica Jesus Christ Pose, l'altro il sacerdote post punk dei Cult e reincarnazione (riuscitissima) di Jim Morrison nei Doors. Per natura non è mia abitudine guardarmi indietro; nel senso, ritengo che gli articoli scritti e le interviste fatte siano come i bambini: non ti appartengono e, una volta che li metti al mondo, devi lasciarli liberi di fare il loro percorso.

Subscribe to Ray Manzarek