Tu sei qui

Afterhours

Milano, Alcatraz
28 marzo 2017
Un live sold out per apprezzare "Folfiri o Folfox" e alcuni classici
di Francesco Taranto
29 Marzo 2017
Ennesima tappa sold out per il tour nei club degli Afterhours, che ha fatto tappa all’Alcatraz di Milano. È stata l’occasione per presentare dal vivo ancora più brani dell’ultimo disco Folfiri o Folfox rispetto al tour estivo, con ben quindici nuove canzoni in scaletta, concentrate nella prima parte dello show. La scelta degli arrangiamenti è molto più aggressiva rispetto al disco, ritmi serrati, ben tre chitarre per ogni canzone e in particolare tante incursioni ad alta distorsione di Xabier Iriondo.
 
I brani che più sfociano nel noise sono Qualche tipo di grandezza, Il mio popolo si fa, Folfiri o Folfox e Fra i non viventi vivremo noi, ma anche nei brani più delicati come Né pani né pesci, Oggi, Se io fossi il giudice e Non voglio ritrovare il tuo nome il mix di chitarre, basso di Roberto Dell’Era e violino elettrico di Rodrigo D’Erasmo è potentissimo.
 
La varietà di stili del nuovo disco e i temi profondi rendono bene anche nella veste live, Manuel Agnelli spiega come sia un album che parla di diverse energie, tra cui la morte, introducendo Ti cambia il sapore, tra le tante dedicate alla malattia del padre. A sorpresa anche le canzoni più estemporanee vengono portate sul palco, come il curioso mantra di San Miguel, l’acustica di Noi non faremo niente e la ballata al pianoforte L’odore della giacca di mio padre.
 
I tre bis, che occupano la seconda metà del concerto, ripescano diversi brani più datati, anche se raramente tornando più indietro degli anni 2000 (solo la doppietta che scatena il pubblico Male di miele / La verità che ricordavo). Bye bye Bombay è sempre un inno immancabile cantato nota per nota dal pubblico, così come la conclusiva e liberatoria Quello che non c’è, ma la vera sorpresa è la cover di State Trooper di Bruce Springsteen insieme ad Andrea Biagioni (pupillo di Agnelli ad X Factor).
 
Scaletta concerto:
Né pani né pesci
Qualche tipo di grandezza
Oggi
Il mio popolo si fa
Ballata per la mia piccola iena
La sottile linea bianca
San Miguel
Musa di nessuno
Non voglio ritrovare il tuo nome
Ti cambia il sapore
Cetuximab
Grande
Costruire per distruggere
La tempesta è in arrivo
Noi non faremo niente
Se io fossi il giudice
Folfiri o Folfox
Fra i non viventi vivremo noi
L'odore della giacca di mio padre

Male di miele
La verità che ricordavo
Tutti gli uomini del presidente
Bye Bye Bombay

Ophryx
Padania
La vedova bianca
Ci sono molti modi

State Trooper
Quello che non c'è