Recensioni Album

Sulle tracce di Sonny Terry e Brownie McGhee (anche se il titolo dell'album non deve ingannare)
Giunta al quinto album, la band inglese vira su sonorità elettroniche, facendoci compiere un viaggio tra synth-rock, suoni industrial e riferimenti new-wave
Per la prima volta da solista, l'ex Oasis si dimostra un artista più intimo e riflessivo
Un grande ritorno per lo stravagante duo americano, sempre abile a mescolare glam, pop, rock, musica teatrale e molta ironia
Un disco registrato in un'unica sessione nel 1976, con dieci brani che ci restituiscono il Neil Young oscuro e malinconico di metà anni '70
Quando l’approdo di una band presso una major discografica non scalfisce minimamente una forte identità
Per fan incalliti, un po’ nostalgici, vogliosi di zampate blues
Dopo 29 anni Steve Wynn e la sua band tornano con un nuovo album, e pur chiedendosi come sono arrivati fin qui, anche stavolta non deludono le aspettative
Il nuovo disco del quartetto scozzese è un salto nel Mod revival di fine '70 inizi '80
Dopo 21 anni la band di Oxford ritorna con un disco nostalgico, ma fresco e moderno, tra dream pop e power pop
Il terzo album del trio londinese racconta la storia e il declino delle miniere di carbone gallesi, con il consueto mix di elettronica, rock e materiale d'archivio
Terzo album solista per Paolo Gianolio, uomo di musica accanto a Claudio Baglioni da più di trent'anni

Pagine