Tu sei qui

Jack Jaselli torna con il nuovo singolo "Ultimo addio"

Nuovo singolo per Jack Jaselli da poco entrato nel roster dell'etichetta INRI
23 Ottobre 2020
È disponibile su tutte le piattaforme digitali il nuovo singolo di Jack Jaselli Ultimo addio, prima uscita discografica dell’artista pubblicata dall'etichetta INRI, distribuzione Artist First.
 
Dopo tre dischi in inglese, uno in italiano prodotto da Max Casacci dei Subsonica e l'ultimo tour musicale di oltre 800 km, percorrendo l'Italia a piedi con zaino e chitarra in spalla, il cantautore milanese Jack Jaselli torna a farsi sentire con un brano dalle graffianti sonorità blues e rock, che definiscono la sua identità artistica più autentica. Il sound di Ultimo addio è crudo, organico, agrodolce, come un triste ma necessario addio, che non si può fare a meno di pronunciare per ricominciare ad assaporare la vita. 
 
Ultimo addio è una ballata fumosa e struggente. Parla di come si possa sbagliare, pur essendo pienamente lucidi. Di come sia difficile conservare le distanze in amore e di come il nostro mondo interiore, quando è imbevuto di solitudine, riesca a compromettere o scontrarsi con la realtà che abbiamo intorno. La paura di trovare l'inferno fuori rivela che spesso il tormento nasce, ammalia e lascia sgomenti, nella parte più profonda dell'animo. E ciò che fa male o atterrisce è solo un riverbero di ciò che abbiamo dentro. 
Non è più tempo di avvolgere la musica con una patina superficiale splendida. Per Jack Jaselli è ora di tornare a dare viva voce al suo cuore di tenebra, un ultimo bacio, un ultimo addio.
 
Riguardo al video del suo nuovo brano, Jack Jaselli ha dichiarato: “Ultimo Addio è una canzone diretta, potente e malinconica. Con Chiara Mirelli e Giovanni Di Modica [ndr: i due registi] abbiamo scelto di fare un video elegante e suggestivo che sposasse perfettamente il brano.
Pochi elementi: quelli essenziali per qualunque narrazione. Le inquadrature ed il montaggio continuano a portare dal particolare all'universale e viceversa.
Così come per il brano, la musica rimane sempre in primo piano, anche grazie al gioco di video combinati. Le immagini lasciano spazio a una lieve malinconia che ognuno può riempire con i propri ricordi e il proprio sentire.”