Soundgarden

Torneranno in studio? Pare proprio di sì, «c'è tutto l'interesse a lavorare insieme»...
Di Roberto Vivaldelli
07 Ottobre 2013

Al momento non ci sono piani precisi, ma i componenti della band di Seattle dicono di essere abbastanza certi che torneranno in studio per realizzare il settimo album.
Dopo King Animal (Seven Four Entertainment/Republic/Vertigo, 2012) e il tour che li ha riportati in giro per il globo (non accadeva dal 1996), il gruppo si è preso una pausa. Chris Cornell e Ben Shepherd sono impegnati nei rispettivi progetti solisti, mentre Matt Cameron sarà in tour con i Pearl Jam per promuovere il nuovissimo album Lightning Bolt (Monkeywrench/Republic, 2013).

Ciò nonostante, stanno già pensando a come suonerà il settimo album dei Soundgarden, stando alle dichiarazioni di Cameron: «Abbiamo il nostro modo di scrivere e suonare insieme, un’evoluzione rispetto al passato. Credo che faremo un disco ancora più rock e con le chitarre in primo piano». Il chitarrista Kim Thayil conferma: «Non abbiamo piani precisi, ma c’è tutto l’interesse a lavorare di nuovo insieme». Secondo Shepherd, «andare in tour ora è decisamente meno stressante rispetto al passato. Ci sono vibrazioni diverse nell’aria». E Thayil ne spiega il motivo: «Le etichette discografiche sono meno esigenti rispetto agli anni ’90, fanno meno pressioni».

Vedremo cosa succederà nei prossimi mesi. Di sicuro, a novembre uscirà un’edizione rimasterizzata dei primissimi lavori. L’operazione includerà l’ep di debutto Screaming Life, bonus track (da Fopp) e alcune tracce che originariamente facevano parte di compilation targate Sub Pop. Non è l’unica novità in questo senso: pare che Thayil stia curando personalmente anche un box set contenente rarità e b-side.