Rolling Stones al cinema

Il documentario di Brett Morgen "Crossfire Hurricane" arriva in 300 sale italiane per due soli giorni, il 29 e 30 aprile
Di Claudio Todesco
15 Aprile 2013

Due giorni per vedere i Rolling Stones al cinema. I prossimi 29 e 30 aprile 300 sale italiane ospiteranno la proiezione del film di Brett Morgen Crossfire Hurricane. È il documentario ufficiale dei Rolling Stones, una «corsa visiva sulle montagne russe» cui hanno preso parte i membri del gruppo (compreso Bill Wyman). L'elenco dei cinema della catena The Space che prendono parte all'iniziativa è disponibile qui.

Pur non apparendo in video, ma solo in voce - una scelta curiosa giacché le loro dichiarazioni rappresentano il cuore della narrazione - i cinque Stones raccontano una storia soprattutto di costume e cronaca. «La gente ci viene a vedere per la musica», raccontano. Però di musica si parla ben poco e la storia si concentra su pochi aspetti: il fanatismo delle ragazze a metà anni '60; l'immagine di "cattivi" e "ribelli"; il rapporto con le droghe; la creatività disordinata; gli eventi luttuosi.

E così la narrazione si esaurisce quando Keith Richards smette di farsi e Ron Wood entra nel gruppo. Quando, insomma, gli Stones passano da «gruppo che tutti detestano» a «band amata da tutti». Come dire: finiti i drammi, finisce la storia. È un bel paradosso: concentrandosi sui primi 15 anni del gruppo (all'incirca fino a Some Girls) e liquidando gli altri 35 con un montaggio sulle note di Miss You, Morgen dà ragione a chi considera gli Stones un gruppo senza più niente da dire.