Marianne & Leonard: Words of Love

Un documentario dedicato a Leonard Cohen e alla sua appassionata storia d'amore con la norvegese Marianne Ihlen
di Jessica Testa
01 Dicembre 2018
Si conobbero sull'isola di Hydra nel 1960, e tra loro nacque un amore breve all'atto pratico, ma infinito e indissolubile. La norvegese Marianne Ihlen fu la musa che ispirò a Leonard Choen alcuni dei suoi brani più famosi e più belli, coem Bird On The Wire o, appunto, So Long Marianne
 
A raccontare questa meravigliosa quanto travagliata storia d'amore ci ha pensato Nick Broomfield - già regista nel 1998 del docu-film dedicato al rapporto tra Kurt Cobain e Courtney Love, Kurt & Courtney - con Marinanne & Leonard: Words Of Love, una serie di filmati d'archivio e testimonianze che rendono viva l'intensità del ricordo e la passione di quell'amore libero alle soglie della Summer of  Love
 
“All’epoca nessuno di noi ne era consapevole ma quelle relazioni non erano in grado di reggere il peso che la vita lontano dall’isola ci avrebbe riservato. Non importa quali fossero le premesse, se ideali, sessuali oppure romantiche, nessuna di quelle storie sarebbe sopravvissuta alle sfide che la quotidianità ci avrebbe imposto", racconta Cohen. La loro relazione, infatti, durò dal '60 al '67, ma la fama crescente del cantautore canadese portò quest'ultimo ad allontanarsi sempre di più dalla sua musa, nei confronti della quale, tuttavia, non si spense mai la passione e l'ossessione amorosa.
 
La pellicola sarà presentata al prossimo Sundance Film Festival, la rassegna sul cinema indipendente che ogni anno ha luogo a Park City, nei pressi di Salt Lake City, Utah. L’evento si terrà tra il 24 gennaio e il 3 febbraio del prossimo anno e costituirà l’occasione per conoscere qualcosa in più della storia tra Leonard Cohen e Marianne Ihlen del periodo tra il ’60 e il ’67.
 
Marienne Ihlen si spense nel luglio 2016, e Leonard Cohen, quasi a volerla definitivamente raggiungere, il 7 novembre dello stesso anno.