David Gilmour live a Pompei 45 anni dopo

L'ex chitarrista dei Pink Floyd tornerà a suonare nello stesso luogo del celebre "Live at Pompeii"
19 Marzo 2016
(Foto di Kevin Westenberg)
 
Dopo il celebre Live at Pompeii di 45 anni fa con i Pink Floyd, David Gilmour tornerà a suonare presso l'Anfiteatro di Pompei.
L'artista si esibirà lì infatti i prossimi 7 e 8 luglio. Queste due date si aggiungono a quelle già previste il 10 e l'11 luglio all'Arena di Verona.
 
Nel 1971 i Pink Floyd furono i primi a suonare in questo luogo storico, registrando Pink Floyd: Live at Pompeii, con riprese in quattro giorni nell'ottobre del 1971, ma senza pubblico ad assistere. Fino ad oggi, nessun altro concerto rock si è tenuto qui. I concerti di David Gilmour a Pompei fanno parte del suo tour mondiale Rattle That Lock. I biglietti saranno in vendita dalle ore 13 del 22 marzo sul sito dell'artista www.DavidGilmour.com e su www.ticketone.it.
 
David Gilmour ha detto: «Voglio ringraziare il Ministero delle Attività Culturali per avermi dato l’opportunità di esibirmi ancora in questo luogo storico e fantastico. Suonare qui nel 1971 è stato davvero unico e non vedo l’ora di tornare e possibilmente vivere nuovi indimenticabili momenti ma questa volta è persino più speciale perché ci sarà un pubblico presente».
Dario Franceschini, il Ministro dei Beni Culturali, ha invece dichiarato: «Quarantacinque anni dopo il leggendario Live At Pompeii, David Gilmour torna a suonare in uno scenario di fascino e bellezza unico al mondo. Con lui il mito dei Pink Floyd rivive a Pompei. Sarà un concerto imperdibile».
Queste infine le parole del Professor Massimo Osanna, sovraintendente di Pompei: «Il ritorno di Gilmour a Pompei è un evento straordinario che la Soprintendenza e il Ministero hanno fortemente voluto. Pompei, mai come ora nel pieno della sua rinascita, è pronta ad accogliere questo grande artista che con la sua band ha segnato la storia della musica di questo secolo e allo stesso tempo ha lasciato il suo segno  profondo nel sito di Pompei con il memorabile concerto a porte chiuse del 1971.
Ancora una volta l’Anfiteatro farà da scena privilegiata a questo concerto e siamo sicuri che come allora si riproporrà la stessa magica atmosfera e la stessa grande emozione che solo la combinazione unica di un luogo sospeso nel tempo come Pompei e di una grande musica possono riuscire a creare. È davvero un’occasione straordinaria che ricalca dal passato e traccia nel presente un capitolo di "storia musicale nella storia"».
 
I biglietti saranno limitati a massimo due per persona, soltanto per un concerto (non entrambi) ed il prezzo è di € 300,00 ciascuno più il 15% di prevendita. Al momento dell'acquisto, ad ogni acquirente verrà rilasciata una ricevuta con il proprio nome. Il giorno del concerto lo spettatore dovrà presentare la ricevuta stampata alla biglietteria designata situata in prossimità del sito, insieme a un documento di riconoscimento valido e alla carta di credito utilizzata per l'acquisto del biglietto/dei biglietti. Nel caso in cui lo spettatore abbia acquistato due biglietti, anche la seconda persona dovrà essere presente in biglietteria. La biglietteria sarà aperta dalle 10:00 alle 20:00 in ognuno dei giorni del concerto.
 
A ogni spettatore saranno, poi, consegnati un biglietto e un bracciale. Per accedere ai controlli di sicurezza prima di entrare nell'Anfiteatro per il concerto, gli spettatori dovranno avere al polso il bracciale e il biglietto pronto per il controllo e di conseguenza non saranno ammessi spettatori che non abbiano sia il biglietto che il bracciale al polso.
 
Potrebbe interessarti anche:
David Gilmour, nuovo singolo dall'ultimo album in occasione del 70° compleanno