Tu sei qui

Rolling Stones vs Bobby Womack

"It's All Over Now", primo successo per Mick Jagger e soci e prima volta da grande autore soul per Bobby Womack
Di Leonardo Follieri
28 Luglio 2014
It's All Over Now. Un amore finito che viene raccontato da Bobby Womack insieme a sua cognata Shirley, coautrice del brano. Il pezzo è stato registrato per la prima volta dai Valentinos, il gruppo di Womack. È il 1964.
 
Quello stesso anno, nel corso di un'intervista alla radio, il leggendario DJ Murray the K fa ascoltare un brano ai Rolling Stones. Le reazioni di Mick Jagger e soci sono più che positive. Il gruppo infatti se ne innamora all'istante e decide di incidere il pezzo ai Chess Studios di Chicago. Dicevamo, è sempre il 1964. E la canzone è sempre It's All Over Now.
 
Inizialmente Bobby Womack non è convinto della cover degli Stones. O comunque non gli piace l'idea che una qualunque band inglese rifaccia un suo brano. Il gruppo, in particolare, aveva suonato ufficialmente per la prima volta il 12 luglio 1962 al Marquee Club di Londra e aveva già inciso altri pezzi, ma ancora non era famoso.
It's All Over Now, però, comincia ad avere qualcosa di diverso e lascia ben sperare. Mick Jagger e soci riescono infatti a trasformarla, a partire dalle chitarre di Brian Jones e Keith Richards, caratterizzate da un'energia maggiormente rock che di lì a poco farà scuola. E poi, ovviamente, l'interpretazione di Mick Jagger non manca. Anzi.
 
E se ne accorgerà anche il pubblico. Perlomeno quello inglese.
It's All Over Now nella versione dei Rolling Stones rimane al di sotto delle prime venti posizioni della classifica di Billboard negli Stati Uniti, mentre nel Regno Unito raggiunge il primo posto.
Finalmente.
Perché è la prima volta che accade tutto questo al gruppo inglese.
 
Bobby Womack inizierà poi a trarre grandi benefici dalla cover degli Stones, sia per il successo ottenuto dalla band, che permise anche a lui di ricevere entrate economiche cospicue per il fatto di esserne uno degli autori, sia per i riconoscimenti successivi che avrà in seguito, anche in qualità di compositore soul di primissimo piano.
Nel 2012 i Rolling Stones decidono inoltre di inserire It's All Over Now in Grrr!, raccolta che celebra i cinquant'anni dalla nascita della band.
 
Come tutti sanno, Bobby Womack è scomparso lo scorso 27 giugno a causa di un male incurabile. Aveva 70 anni.
Il giorno successivo a Werchter, in Belgio, in occasione del TW Classic 2014, Mick Jagger e soci hanno reso omaggio al grande artista proprio con questa versione di "It's All Over Now", e hanno commentato così la triste notizia sulla loro pagina Facebook: "Bobby Womack ha avuto una grande influenza su di noi. È stato un vero pioniere del soul e dell'R&B, la cui voce e il modo di scrivere canzoni ha toccato milioni di persone. Sul palco, la sua presenza era formidabile. Il suo talento lo ha messo lassù tra i grandi. Lo ricorderemo, prima e soprattutto, come un amico".