Supersonic - La storia del primo singolo degli Oasis

19 dicembre 1993: nello studio Pink Museum di Liverpool una giovane rock band di Manchester capitanata da due fratelli sta per registrare il suo primo singolo, ma nell'attesa uno dei due inizia a improvvisare qualcosa con la sua chitarra...
Martedì, 15 Dicembre, 2020
 
 

 
19 dicembre 1993: nello studio Pink Museum di Liverpool c’è una giovane rock band di Manchester capitanata da due fratelli. Sono lì per registrare il loro primo singolo e, nell’attesa, uno dei due fratelli, il chitarrista Noel Gallagher, inizia a improvvisare sulla sei corde spalleggiato da basso e batteria. Poi, iniziano le recording session, ma il brano in questione, Bring It On Down, non viene come i ragazzi avrebbero voluto. Dopo diversi tentativi arriva ora di cena e la band ordina qualcosa da mangiare a un take away cinese nei pressi dello studio.
Ma, mentre gli altri gustano la loro cena, Noel Gallagher inizia a sviluppare quella melodia che stava improvvisando prima di cominciare a registrare. Ne nasce un brano vero e proprio che entusiasma tutti, tanto che la band si butta a capofitto e in una decina di ore registra la traccia definitiva.
Pochi mesi dopo, nell'aprile del 1994, quella canzone, Supersonic, diventa il primo singolo degli Oasis anticipando l'uscita di Definitely Maybe, l'album di debutto del gruppo di Manchester.
Nonostante non balzi al numero uno in classifica, Supersonic è anche il primo pezzo degli Oasis a sfondare negli Stati Uniti.

 

Jam Balaya

The Pusher - Non solo "Born To Be Wild" per gli Steppenwolf nella colonna sonora di "Easy Rider"
John Kay degli Steppenwolf, è a Los Angeles a un concerto di Hoyt Axtorn, cantautore dell'Oklahoma...
The Battle Of New Orleans - Jimmie Driftwood, la Nitty Gritty Dirt Band... e la storia americana
Jimmie Driftwood è un appassionato docente di storia e, per cercare di trasmettere il suo stesso amore e interesse ai suoi studenti, ha scritto decine di canzoni sugli episodi importanti della storia
Mr. Bojangles - Jerry Jeff Walker e il suo grande successo nato in una prigione di New Orleans
Siamo nel 1965 quando due uomini si mettono a chiacchierare in una prigione di New Orleans e...
My God - Un brano importante all'interno di "Aqualung" per i Jethro Tull
Il pezzo era così importante che Ian Anderson avrebbe voluto intitolare l’album "My God".
Baba O'Riley - Pete Townshend dedica un brano ai suoi due eroi artistico/spirituali
Pete Townshend, chitarrista, autore e cuore degli Who, si era accorto di come il pubblico percepisse umori, emozioni e vibrazioni della sua musica.
So Far Away - Uno dei singoli più fortunati di "Tapestry" di Carole King
Il 10 febbraio 1971 Carole King pubblica "Tapestry", un album di successo al cui interno c'è anche "So Far Away", una canzone d’amore in cui King lamenta di essere lontana dal
Purple Haze - Jimi Hendrix alle prese con la "musica del diavolo"
La sera di Santo Stefano del 1966, nel camerino di un locale di Londra, Jimi Hendrix inizia a suonare la chitarra prima di salire sul palco. È lì che nasce "Purple Haze"
Strange Fruit - Billie Holiday canta la prima canzone esplicita contro il razzismo
"Cantare in modo così esplicito del razzismo potrebbe essere dannoso per la tua carriera" le dice il suo produttore John Hammond...
See You Later, Alligator - Bill Haley al successo con un brano rock 'n' roll nato da un modo di dire
Siamo nell'estate del 1955 quando una sera a New Orleans Bobby Charles, dopo aver suonato in un locale del "cajun country" con la sua band Cardinals, aveva salutato il pianista con la &
Fuck Tha Police - N.W.A contro la polizia (molto prima che nascesse il movimento Black Lives Matter)
È il 1988 quando il combo losangelino dei Niggaz Wit Attitudes (N.W.A) pubblica "Fuck Tha Police" (fanculo alla polizia), brano di protesta per cui entrano nella lista nera dell'FBI, an
All Summer Long - Kid Rock alle prese con due classici del rock (in uno)
Kid Rock mostra la sua cultura rock mescolando due grandi classici del genere, uno di Warren Zevon e l’altro dei suoi amici Lynyrd Skynyrd, e dà vita ad "All Summer Long"
Highway 61 Revisited - La svolta elettrica di Bob Dylan: da "profeta del folk" a "Picasso del rock"
30 agosto 1965: esce "Highway 61 Revisited", il disco della svolta elettrica di Bob Dylan, ma anche quello della sua dichiarazione d’amore per le radici nere di quella musica

Pagine