Bruce Springsteen ha dedicato la sua "American Skin (41 Shots)" a George Floyd

Nel suo programma radio Springsteen ha dedicato la sua "American Skin (41 Shots)" a George Floyd, l'afroamericano morto lo scorso 25 maggio a Minneapolis, dopo essere stato arrestato e bloccato a terra da un poliziotto
Venerdì, 5 Giugno, 2020
 
"Otto minuti. Questa canzone è lunga quasi otto minuti. Ecco quanto ci ha messo George Floyd a morire con il ginocchio di un ufficiale di Minneapolis premuto sul collo. È parecchio tempo. Ecco quanto a lungo ha implorato aiuto e ha detto che non riusciva a respirare. La risposta dell'ufficiale arrestante non è stata altro che silenzio e peso. Poi non aveva più battito. Possa riposare in pace".
Sono parole di Bruce Springsteen che, durante la sua trasmissione radiofonica Bruce Springsteen: From his home to yours, ha voluto dedicare un brano a George Floyd, il 46enne afroamericano che lo scorso 25 maggio ha perso la vita a Minneapolis dopo essere stato arrestato e bloccato a terra da un poliziotto. Il brano al quale si riferisce Bruce Springsteen è American Skin (41 Shots), scritto originariamente dal Boss per la morte di Amadou Diallo, studente guineano che viveva a New York e che fu ucciso nel febbraio 1999 all’età di soli 23 anni da quattro poliziotti della NYPD: 41 furono i colpi di pistola sparati da questi ultimi nei confronti di Diallo, che era disarmato, e ben 19 di essi andarono a segno...
 
 

 
Bruce Springsteen già dal periodo della quarantena ha intrattenuto i suoi fan con Bruce Springsteen: From his home to yours, programma giunto al suo quinto appuntamento e che il Boss conduce da casa sua nel New Jersey per la E Street Radio, canale tematico della piattaforma Sirius XM. Nel corso della trasmissione Springsteen presenta ogni volta una playlist e in questa occasione, tra i vari brani, c'è ovviamente American Skin (41 Shots) ed anche un altro suo pezzo, Murder Incorporated. Figurano tra i brani selezionati anche People Have the Power di Patti Smith, Strange Fruit di Billie Holiday e ben tre pezzi di Bob Dylan, vale a dire Political World, Blind Willie McTell e il recente Murder Most Foul, prima anticipazione del nuovo album di inediti del Premio Nobel per la Letteratura 2016, Rough and Rowdy Ways, in uscita il prossimo 19 giugno. Ecco la playlist:
 
 

 

The Clip of the Week

R.E.M. - What's The Frequency, Kenneth (Remix)
La versione remix di "What's The Frequency, Kenneth" contenuta in "Monster 25th Anniversary Edition", lo speciale cofanetto uscito il 1° novembre per celebrare i 25 anni dalla
Mumford & Sons - Blind Leading The Blind
Un nuovo brano per i Mumford & Sons. Il pezzo si intitola "Blind Leading The Blind" ed è il primo inedito dopo quelli contenuti in "Delta", album del 2018.
Tamino - Indigo Night
A un anno di distanza dall'acclamatissimo debutto, Tamino ha pubblicato la versione deluxe di "Amir": l'album include nuove versioni di alcuni dei brani originali feat.
Marillion - Estonia
Nuovo album e live in Italia dei Marillion per i quarant'anni della band. Qui ci guardiamo il video di "Estonia" nella versione contenuta in "With Friends From The Orchestra"
Cream - "I'm So Glad" dalla reunion live del 2005 (in ricordo di Ginger Baker)
Ci ha lasciato all'età di 80 anni Ginger Baker, grande batterista ricordato anche per aver dato vita insieme a Jack Bruce e ad Eric Clapton ai Cream.
Beatles - Here Comes The Sun (per la prima volta in video dopo 50 anni)
"Here Comes The Sun" è il singolo scelto per l'edizione celebrativa dei 50 anni di Abbey Road.
Happy birthday Bruce Springsteen
Tanti auguri di Bruce Springsteen che compie 70 anni con l'ultimo brano pubblicato sul canale YouTube ufficiale del Boss: una versione live del celebre "Thunder Road", pezzo di apertura
Iggy Pop - James Bond
Iggy Pop ospite qualche sera fa al Tonight Show di Jimmy Fallon ha eseguito dal vivo "James Bond". Il brano fa parte di "Free", album di inediti pubblicato lo scorso 6 settembre.
Jeff Buckley - Lover, You Should’ve Come Over
Una versione live del 1994 mai pubblicata prima di "Lover, You Should’ve Come Over" di Jeff Buckley per celebrare i 25 anni di "Grace"
Bob Dylan - Subterranean Homesick Blues
Lo storico video del 1965 diretto dal regista D. A. Pennebaker, recentemente scomparso
Amy Winehouse - Love is a Losing Game
Il 23 luglio del 2011 il mondo della musica piangeva una delle sue stelle più splendenti, Amy Winehouse. Eccola in una delle sue canzoni più intense, Love is a Losing Game.
Paul McCartney & Ringo Starr @ Dodger Stadium - Los Angeles
Durante il concerto di Paul McCartney al Dodger Stadium di Los Angeles è salito sul palco Ringo Starr. Insieme hanno suonato due tra i pezzi più rock dei Beatles, Sgt.

Pagine