JAM 6

Pensieri e Parole

(di Enzo Gentile)

Gli Imperdibili

Jambalaya News:
Notizie, curiosità, date dei concerti.

Chi fa da sé fa per 3ves:
Spazio Blues redatto dal bluesman Fabio Treves.
    
On The Road Again
(by The Mysterious Traveller)

Le Capitali della Musica
(di Barbara Gentile, Daniele Bovio, Marina Ganzerli)

COVER STORY: Cuore d’Irlanda  

"Da quando l’Irlanda si è conquistata un posto sulle cartine geomusicali europee (dopo la rivitalizzazione del folk avvenuta all’alba degli anni Settanta) e mondiali (dopo il trionfo planetario degli U2 registrato negli anni Ottanta con The Joshua Tree e relativa scoperta dell’America), è stata versata più di una pinta d’inchiostro irlandese (titolo italiano di un consigliabilissimo romanzo di Flann O’Brien) per cercare di risolvere un quesito apparentemente banale eppure di non facile soluzione: perchè l’Irlanda è l’unico paese al mondo dove convivono la musica tradizionale di Chieftans e Dubliners con il trad-punk dei Pogues, l’avant-garde dei Virgin Prunes con il post-punk di Therapy e Black 47, le sonorità e i testi di derivazione gaelica dei Tir Na nOg con il rock blues di Gary Moore, il folk-soul di Black Velvet Band e Hothouse Flowers con le melodie rarefatte di Enya e Clannad, la tradizione delle storytellers quali Mary Coughlan, Dolores Keane e Mary Black con la sperimentazione musico-teatrale di Gavin Friday, il pop dei Microdisney con gli stili unici e indefinibili di Van Morrison e Sinead O’Connor? Non solo nel senso che nell’isola a forma di smeraldo si trovano tutte queste forme musicali, ma si trovano per influenzarsi a vicenda, senza quell’insofferenza e quelle chiusure che altrove delimitano i generi, alzano gli steccati, spengono il fuoco del confronto."
di M.Cotto, E.Guaitamacchi, C.Todesco

PJ Harvey
"Sono felice di sanguinare per te. Sono stanca di sanguinare per te.- La voce taglia l’aria come un coltello tra i riverberi scarni della chitarra, squarcia il velo di quello che non si può dire, di una sensualità scomoda. Era il 1992 e Polly Jean Harvey si presentava al mondo con Dry, il suo primo disco. Lo mettevi sul giradischi e ti entrava nelle viscere dal primo ascolto: pulsante, violento, lunare, sporco. Affascinante."
di Luca Valtorta

Pat Metheny
"Abbronzato, camicia hawaiana, scarpe da tennis senza calze. Va bé che è appena tornato da una vacanza nei Caraibi ma francamente il suo abbigliamento non mi pare il più adatto per il clima polare della Milano d’inverno. "Ho una specie di allergia psicologica alle calze...e poi mi sento ancora tra le palme di Antigua.." mi dice spalancando gli occhioni azzurri (ma non erano marroni l’ultima volta che l’ho incontrato?) e aggiustandosi la folta chioma, questa sì, lo giuro, ritoccata di colore per nascondere i sempre imbarazzanti capelli grigi. Pat Metheny, almeno dal look, sembra dimenticarsi di aver varcato la fatidica soglia dei 40 anni e pare gli piaccia mostrarsi ancora come il ragazzino prodigio che a undici anni nella natia Lee’s Sum-mit (un piccolo centro agricolo del Missouri) suonava già la musica di Miles Davis. Anche se non so quanto, ai cultori della sua musica, interessi il suo aspetto esteriore: per tutti, infatti, lui è il più ambito chitarrista del pianeta, il più elegante stilista della sei corde, l’unico jazzista ad entrare nelle top charts."
di Ezio Guaitamacchi

The Jam Interview: Gialappa’s Band
"Amici, ma soprattutto amiche di Jam, che cosa c’entrano, direte voi, questi tre fenomeni con lo spazio di musica D.O.C. della Jam Interview? C’entrano, c’entrano...Tanto per incominciare si sono scelti un nome che potrebbe essere quello di una rock band. E poi, musicalmente parlando, hanno le carte in regola. Uno di loro ha addirittura fatto il suo esordio nel mondo dello spettacolo cantando i pezzi di Crosby, Stills & Nash, un altro ha da poco iniziato a suonare la chitarra ed è un fan sfegatato di Springsteen, il terzo sostiene che Marc Cohn è il più grande cantautore vivente. Ma soprattutto sono gli inventori di uno dei pochissimi programmi veramente divertenti della televisione italiana. Vi pare poco? Con loro abbiamo parlato di musica, radio, TV, pochissimo di calcio, e molto di Berlusconi. Insomma, come direbbe il loro guru, Bisteccone Galeazzi, allacciate le cinture: sta per andare in onda la...Gialappa’s Band."
di Ezio Guaitamacchi

Giungla d’asfalto
"Per alcuni (Biork) è gioia furibonda (fierce joy); per altri (Guy called Gerald) è espressione della rabbia e della frustazione che serpeggiano nelle inner cities londinesi. Per altri ancora (Goldie è il blues degli anni’90 (new urban blues, lo definisce). Ma soprattutto, senza alcun dubbio, la jungle in Inghilterra è stata la scorsa estate ed è tuttora il fenomeno musicale più devastante degli ultimi anni."
di Gianpaolo Giabini

The The
Robert Johnson, Hank Williams, John Lennon: tre leggende della musica del nostro secolo. Matt Johnson dei The The, ha deciso di rivitalizzare le loro canzoni e ha iniziato con Hank, mitico re della country music."
di Barbara Gentile

Dietro lo schermo: Jazz-X
"Jazz. Musica difficile, per palati raffinati. Per chi ha più di 30 anni o, come minimo studia all’università, musica noiosa, molto meno immediata del rock, del funky, del rap. Bene, Jazz X, la trasmissione di Videomusic che va in onda tutti i sabati alle 19 sembra fatta apposta per dimostrare il contrario: in mezz’ora di tempo offre tantissimi spunti. Il ritmo è veloce ma rilassato, nessuno sale in cattedra, anzi: Giuska Ursini, solo 25 anni, conduttrice del programma, vi prende per mano e vi porta con lei. Unica condizione: non ragionare per schemi perchè Jazz X il mondo del jaa è apertissimo: dall’Acid Jazz allo Swing, dall’Hip Hop al Bepop, dal free jazz alla fusion. Un viaggio alla scoperta del jazz, senza storcere il naso di fronte alle contaminazioni, che riesca a introdurre a Charlie Parker gli appassionati dei Gangstarr e, perchè no, magari anche il contrario. Perchè, ricordiamolo ai puristi di ogni genere, la contaminazione non è sintomo di degenerazione ma piuttosto la migliore dimostrazione che una musica è viva e attuale."
di Luca Valtorta

John Lee Hooker

"Quanti anni abbia di preciso forse non se lo ricorda neppure lui, le biografie parlano di almeno quattro date di nascita differenti, una piccola civetteria che contribuisce a creare un alone di mito intorno ad un personaggio cardine della storie del blues."
di Roberto Caselli

Casino Royale
"Dopo sette intensi anni di attività all’esplorazione delle galassie musicali del nostro universo, l’astronave Casino Royale si prepara all’avvento del terzo millennio. Le coordiante sonore sono cambiate, ma al timone c’è sempre la guida sicura di chi sa che l’unico sistema per sopravvivere agli attacchi nemici è stringere i denti e mantenere la navicella sulla rotta giusta. Con l’amara certezza che il difficile presente che stiamo vivendo rischia di essere solo l’ombra minacciosa di un ben più drammatico futuro che ci aspetta. E’ d’obbligo, quindi, armarsi ed essere pronti al peggio."
di Claudio Todesco

Keith Jarrett
"O lo si ama o lo si odia. Per alcuni è il più grande improvvisatore in circolazione, per altri solo un divo scostante e capriccioso in odore di bluff. In ogni caso i suoi concerti per solo pianoforte attirano migliaia di persone, sono degli autentici eventi musicali, di cui non è mai possibile prevedere lo svolgimento. Così è, se vi pare. Keith Jarrett, cinquant’anni da compiere l’8 maggio, da quasi mezzo secolo chino come un antico scriba sulla tastiera del suo strumento, recentemente ha coronato un sogno: quello di suonare alla Scala."
di Ivo Franchi

Gianna Nannini

"Quando se ne andò dalla sua Siena, non ancora ventenne, Gianna Nannini, di musica rock ne sapeva davvero poco. Fu la sua frequentazione milanese che le permise di venire a conoscenza dei grandi del rock e in particolare di Janis Joplin, che l’avrebbe fulminata. Quando cominciò a cantare Me And Bobby McGhee all’osteria dell’Operatta, a Porta Ticinese, non sapeva neppure che Janis era morta ormai da tempo, ma l’iniziazione era compiuta e da lì al successo di grande rocker il balzo fu breve, un lustro appena."
di Roberto Caselli

La Galleria di Harari
(di Guido Harari)

Crimini & Misfatti
(di Roberto Gatti)

All That Jazz
(di Vittorio Castelli, Ivo Franchi)

Talent Scout
Spazio dedicato a gruppi e artisti in cerca di un contratto discografico

Energie Alternative
(di Luca Valtorta)

Concerti

Libri

Video

Dischi

My Generation
(di Riccardo Bertoncelli)

Il Bastian Contrario
(di Alberto Tonti)

Prezzo: € 5,50