Guide Rock Irlanda

Monica Melissano

Che si pensi a vertiginose gighe o ai leggendari concerti degli U2, la musica è una componente essenziale dell'irlandesità. Fantasiosa, appassionata e irrequieta, la Terra dell'Eterna Giovinezza ha giocato con le antiche ballate, accostandole negli anni Sessanta alle chitarre elettriche, lasciando che suoni dalla più diversa provenienza continuassero a interagire e comunicare.

Il punk dei Boomtown Rats, il rock blues di Van Morrison, il dream pop dei Cranberries hanno mantenuto sempre vivo il legame con la terra in cui sono nati, una terra intessuta di rovine medievali e fiumi, martoriata da conflitti religiosi ma mai rassegnata al silenzio. Una terra a lungo povera ma sempre ospitale, dove la musica la si fa e la si ascolta ovunque: nei pub, negli studi di registrazioneche sorgono in luoghi improbabili, attraverso le radio libere, nei negozi che vendono ancora vinili di seconda mano, nelle sale prova e nelle cantine dove si esercitano i futuri Ash, onelle feste familiari in cui si esibiscono gli eredi dei Corrs. E' questo il percorso proposto da questo libro, a cavallo fra passato, presente e futuro: un passaggio veloce a Spiddal, davanti alla casa in cui i Waterboys hanno registrato Room To Roam, una sosta a base di "craic" e Guinness nei pub della famiglia dei Clannad, una foto ricordo davanti alla sede della leggendaria rivista Hot Press, per finire la nottata ballando con i dj di The Kitchen, il club dublinese di proprietà degli U2.

Un po' enciclopedia, un po' guida turistica l'opera si rivolge al viaggiatore reale ma anche a quello virtuale ponendosi come supporto storico, informativo e analitico in grado di far volare la fantasia.

Prezzo: € 0,00